Post-inflammatory hyperpigmentation from acne

L'iperpigmentazione causata dall'infiammazione Segni e trattamenti

L'iperpigmentazione post-infiammatoria, comunemente conosciuta come Iperpigmentazione causata dall'infiammazione, è un tipo di iperpigmentazione che può colpire il viso e il corpo. Di solito insorge come risposta ad un'infiammazione (come l'acne, la Dermatite Atopica o la Psoriasi) o a una ferita (per esempio se scatenata da una dermoabrasione, un peeling chimico o una laser-terapia).

I segni, i fattori scatenanti e i trattamenti disponibili per l'iperpigmentazione post-infiammatoria

L'iperpigmentazione si manifesta quando fattori interni o esterni possono causare un aumento nella produzione di melanina. DI conseguenza compare un'alterazione del colore della pelle, più frequentemente sulle parti esposte al sole. Ci sono diverse forme di iperpigmentazione, come le macchie di iperpigmentazione (macchie dell'età e lentiggini), il melasma  e l'iperpigmentazione post-infiammatoria (PIPA).

L'iperpigmentazione post-infiammatoria compare sotto forma di macchie piatte con alterazione del colore della pelle. Il colore di queste macchie può variare da rosa a rosso, marrone o nero, a seconda del colore di pelle e della profondità dell'alterazione del colore. Possono sembrare piccole lentiggini di colore diverso o grandi macchie di pelle più scura e possono essere lucide o sembrare pelle "nuova".

La PIH spesso colpisce le persone con l'acne e a volte può essere scatenata da interventi di chirurgia estetica come la dermpabrasione, i peeling chimici o la laser-terapia. Tutti i tipi di pelle possono essere soggetti alla iperpigmentazione post-infiammatoria ma è più probabile nella pelle più scura. Infatti le persone con la pelle scura chiedono più consigli ai dermatologi sulla PIH rispetto alle altre condizioni cutanee. Sia gli uomini che le donne sono soggetti allo stesso modo all'iperpigmentazione post-infiammatoria.

L'iperpigmentazione post-infiammatoria compare sotto forma di macchie piatte con alterazione del colore della pelle.
Le laser-terapie cancellano le cellule iperpigmentate della pelle ma hanno degli effetti collaterali come le infiammazioni e le irritazioni.

Se una macchia di iperpigmentazione cambia di dimensione, forma, colore o prude o sanguina bisognerebbe sottoporsi ad una visita dermatologica per accertarsi che non ci sia un tumore maligno.

Cosa provoca l'iperpigmentazione post-infiammatoria?

Quando una ferita, un'eruzione, una macchia o qualsiasi altro problema causa un'infiammazione cutanea, questa stimola i melanociti - le cellule che producono melanina . a rilasciare melanosomi in eccesso (granuli di pigmento). Questi melansomi contengono la tirosinasi (un enzima della pigmentazione che innesca la produzione di melanina) e la melanina sintetizzata. La Melanina è responsabile di dare alla pelle e ai capelli il suo colore. I granuli di pigmento in eccesso scuriscono e alterano il colore dell'area ferita, rimanendo lì a lungo dopo che la ferita iniziale è guarita.

La Tirosinasi è l'enzima che forma la melanina e nei casi in cui la produzione di melanina non viene inibita, compaiono le macchie scure.

Spesso come conseguenza di una lesione da acne infiammata, compare una macchia di iperpigmentazione post-infiammatoria.

Le macchie di PIH possono essere causata da papule o brufoli quasi insignificanti o da ferite più gravi. Detto questo, maggiore è lo stato infiammatorio, più è scontata la comparsa di una macchia di PIH, sia in termini di dimensione che di colore. Se un brufolo viene strizzato o toccato aumenta la possibilità di sviluppare l'iperpigmentazione post-infiammatoria.

Anche se non è la causa della (PIH) (PIPA), il sole può esacerbare i sintomi, scurendo le parti affette e prolungando il tempo necessario ad attenuarsi.

L'iperpigmentazione post-infiammatoria non provoca ferite e, anche senza trattamento, migliora con il tempo. La velocità di guarigione varia ma, in media, può essere necessario da 3 a 24 mesi per il miglioramento delle macchie più scure. Anche se in alcuni casi ci può volere di più. Il tempo dipende dalla differenza del colore della pelle fra il colorito naturale e quello della parte più scura - maggiore è la differenza, più sarà lungo il tempo di guarigione. Sono disponibili trattamenti che migliorano e velocizzano il temo di guarigione.

Si raccomanda di non strizzare i brufoli - che in effetti potrebbero aumentare la possibilità di iperpigmentazione post-infiammatoria
Il sole può scatenare e aggravare i sintomi dell'iperpigmentazione

Quali trattamenti esistono per l'iperpigmentazione post-infiammatoria?

Ci sono due principali concetti usati dai dermatologi: la rimozione delle discromie cutanee a causa dell'iperpigmentazione post-infiammatoria e la regolazione dei segni.

Come ridurre o rimuovere l'iperpigmentazione post-infiammatoria?

Rimozione

La Rimozione -con la laser-terapia, la luce pulsata o il peeling chimico - elimina le cellule cutanee iperpigmentate per rigenerare nuova pelle, priva di iperpigmentazione. Può essere costosa, invasiva e può di fatto peggiorarne la condizione. I potenziali effetti collaterali comprendono l'infiammazione, l'irritazione e una sensazione di bruciore.

Peeling chimici, per es. AHA
Il dermatologo applica una soluzione acida (Acido Glicolico (AHA)) sulle aree affette per rimuovere gli strati di pelle. Inizialmente si formano le vesciche, poi si la pelle e sotto compare la pelle “nuova”, senza imperfezioni.

Laser-terapie (Fraxel, Erbium YAG) e Luce Pulsata Intensa (IPL)
Le laser-terapie e i trattamenti con la luce pulsata tendono ad essere più precisi dei peeling chimici, poichè usano fasci di luce ad alta energia orientati per raggiungere i punti interessati. La pelle può essere trattata in superficie (epidermide) o nello strato più profondo (derma) a seconda della gravità dell'iperpigmentazione. Leggi di più sulla struttura della pelle.

Le sostanze chimiche usate nei peeling chimici causano la formazione di vesciche della pelle che poi ne rimuovono lo strato superficiale, mostrando la pelle priva di iperpigmentazione.

Regolazione

La Regolazione usa rimedi dietro prescrizione medica o farmaci da banco per inibire la produzione di melanina ed uniformare il colore della pelle, schiarendo le macchie scure in modo che risultino del colore della pelle normale.

C'è una serie di prodotti farmacologici o cosmetici per uso topico disponibili per l'iperpigmentazione post-infiammatoria e questi generalmente contengono uno o più dei seguenti ingredienti:

  • Idrochinone 2-4% (solo Rx) - un potente agente schiarente della pelle bandito dal mercato cosmetico nella maggior parte dell'UE a causa dei suoi potenziali rischi tossicologici. Tuttavia è ancora usato negli USA. La concentrazione più alta (Rx >4%) viene venduta solo con prescrizione medica, mentre le concentrazioni più basse (>2%) vengono usate nei rimedi da banco.
  • Arbutina è un ingrediente chiave di molti prodotti sbiancanti della pelle in Asia ed una fonte naturale di idrochinone. Anche se è meno potente e meno efficace dell'idrochinone prodotto a livello industriale, ci sono simili preoccupazioni legate alla sua sicurezza.

  • Acido Cogico. Una soluzione naturale e un derivato del vino di riso giapponese, il sake. Tuttavia si ritiene che sia un inibitore abbastanza blando della produzione di melanina ed è anche stato bandito in molti paesi.
  • Acido Glicolico. Oltre ad essere usato dai dermatologi per i peeling chimici, l'Acido Glicolico è un ingrediente attivo di molte creme ad uso topico per l'iperpigmentazione.
  • L' Acido Retinoico viene considerato efficace ma può scatenare effetti collaterali comprese le irritazioni e una maggiore sensibilità al sole che è già un problema per le persone affette da iperpigmentazione post-infiammatoria). Poichè ci sono stati alcuni potenziali collegamenti con difetti congeniti, si sconsiglia alle donne in gravidanza e in allattamento di applicare l'Acido Retinoico.
  • Derivati dalla Vitamina C. Spesso usati insieme ad altri ingredienti attivi, è stato dimostrato che questi derivati sono relativamente efficaci nel combattere l'iperpigmentazione.
I trattamenti medici possono regolare l'iperpigmentazione post-infiammatoria
L'Acido Retinoico non dovrebbe essere assunto durante la gravidanza

B-Resorcinolo

Un ingrediente molto efficace nel ridurre la produzione di melanina è il B-Resorcinolo o butyl resorcinolo. Agisce inibendo la tirosinasi, l'enzima che forma la melanina. E' anche il principale ingrediente attivo della linea Eucerin Even Brighter .

L'inibizione della tirosinasi con il B-Resorcinolo regola la sintesi della melanina.

E' stato dimostrato che la linea Eucerin Even Brighter, che comprende il B-Resorcinolo, inizia a ridurre le macchie scure in solo 4 settimane. Causa poche irritazioni o addirittura non le provoca.

I soggetti affetti da iperpigmentazione post-infiammatoria dovrebbero sapere che:

  • I raggi UV del sole soon una delle principali cause di problemi alla pelle. L'esposizione al sole potrebbe esarcerbare i sintomi, quindi oltre ad evitare il sole, si raccomanda di applicare ogni giorno uno schermo solare ad ampio spettro con un elevato fattore di protezione come parte della routine di bellezza quotidiana di detersione, pulizia e idratazione..
  • I risultati non si possono ottenere da un giorno all'altro. . I trattamenti possono richiedere diverse settimane prima che si noti qualche piccola differenza, e quindi la costanza, la pazienza e la regolarità sono importantissime.
  • l'iperpigmentazione postinfiammatoria potrebbe richiedere trattamenti farmacologici. Se i soggetti affetti sono preoccupati per la dimensione, la forma o il colore delle macchie scure, si consiglia di consultare un dermatologo o un farmacista.

Un'adeguata protezione è indispensabile - l'esposizione al sole può aggravere i sintomi dell'iperpigmentazione post-infiammatoria.
Eucerin Even Brighter Correttore può essere utilizzato per applicazioni in punti precisi

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per godere di vantaggi esclusivi. Ti aggiorneremo regolarmente riguardo novità, offerte speciali, test di prodotto, concorsi e consigli sulla pelle. Registrati gratuitamente!

  • Novità e consigli sulla pelle
  • Offerte esclusive
  • Concorsi e test di prodotto

Video-Consulenza

Con la nostra video-consulenza interattiva potrai scoprire i prodotti Eucerin più adatti al tuo tipo di pelle.
Inizia la video-consulenza

Contattaci via email

Hai domande, idee o suggerimenti per noi? Compila il form e contattaci!
Compila il form