Donna che si tocca la guancia destra con la mano

Acne comedonica giovanile Guida su cause, sintomi e cura

L’acne comedonica è una delle tipologie di acne giovanile più diffuse, e per questo talvolta viene definita acne volgare comedonica. La cute affetta da questa problematica presenta punti neri e bianchi – i comedoni– e brufoli infiammati.
Questo disturbo si manifesta nella maggior parte dei casi durante la pubertà e tende a risolversi al termine dell’adolescenza. In alcuni casi, tuttavia, l’acne comedonica può permanere anche fino ai 30 anni.
Quali sono le caratteristiche e le cause di questo inestetismo della cute? Esiste una terapia per l’acne comedonica? E quali rimedi si possono adottare per combatterla? Di seguito approfondiremo tutti questi aspetti.

Acne comedonica: caratteristiche

Questo disturbo della pelle, che solitamente si concentra nelle zone del naso, della fronte, del mento e talvolta della schiena, è causato dall’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Il sebo in eccesso - sostanza grassa e oleosa che normalmente ha lo scopo di idratare e proteggere la pelle – si accumula nei follicoli piliferi, li ostruisce e li dilata creando i cosiddetti comedoni, che possono essere di due tipi:

  • Comedoni chiusi o punti bianchi: sono accumuli di sebo, cheratina e cellule morte nei dotti piliferi chiusi. Sul viso compaiono quindi delle piccole cisti sottocutanee, causate dal sebo che non può fuoriuscire.
  • Comedoni aperti o punti neri: consistono in accumuli di sebo, materiale corneo e cellule morte nei follicoli aperti. A contatto con l’aria e la luce questo “tappo” di sostanze si ossida e si scurisce, assumendo in superficie il caratteristico colore scuro da cui deriva il nome di “punti neri”.

Nei comedoni possono infiltrarsi e riprodursi dei batteri come il Propionibacterium acnes, che dà luogo ad infiammazione e alla comparsa di papule rossastre. In questo caso, quindi, si è in presenza di una forma più grave di acne comedonica, ossia l’acne papulo-comedonica.
Quando le papule si infiammano e producono pus, si parla invece di acne pustolosa, ossia la forma di acne che colpisce maggiormente i giovani.

Acne comedonica: cause

L’iper produzione di sebo e la conseguente comparsa di comedoni sono solitamente causate dall’eccesiva attività delle ghiandole sebacee presenti nel derma. Nella maggior parte dei casi questa iperattività è dovuta a fattori ormonali, e in particolare alla produzione di ormoni androgeni come il testosterone - motivo per cui questo tipo di problema della cute è più diffuso nei maschi – e di estrogeni.
Altri fattori che favoriscono la comparsa di questo disturbo della pelle sono:

  • Lo stress
  • L’utilizzo di farmaci
  • L’uso di prodotti cosmetici contenenti sostanze come la vaselina, che ostruiscono i follicoli piliferi causandone l’occlusione.

Al contrario di quanto si crede, l’alimentazione non influisce particolarmente sulla comparsa o il peggioramento dell’acne. Recenti studi scientifici hanno infatti dimostrato che anche i cibi grassi, se consumati con moderazione, non peggiorano questa problematica. 

Acne comedonica: come curarla

L’acne comedonica lieve può essere trattata adottando accorgimenti quotidiani e rimedi naturali per mantenere la pelle pulita e sana. Nelle forme più gravi, invece, la cura dell’acne comedonica prevede l’utilizzo di farmaci specifici.

 

Rimedi acne comedonica

Per prevenire e attenuare la comparsa di questa problematica cutanea si consiglia di effettuare quotidianamente una detersione del viso utilizzando prodotti delicati e studiati appositamente per trattare le problematiche della pelle impura, idratando successivamente la cute con creme non eccessivamente grasse.
Eucerin, specialista nel campo della dermocosmetica, suggerisce i prodotti della linea Eucerin DermoPURIFYER, studiata appositamente per la detersione e il trattamento della pelle impura e con presenza di comedoni.
DermoPURIFYER Gel Detergente con Acido salicilico permette di pulire la cute rimuovendo le impurità, il trucco e l’eccesso di sebo, DermoPURIFYER Scrub viso esfoliante con Acido Lattico esfolia delicatamente la pelle liberando i pori ed eliminando i punti neri, mentre Eucerin DermoPURIFYER Tonico – applicabile su viso, petto e schiena – svolge un’azione comedolitica mirata.

Gli esperti Eucerin hanno sviluppato anche dei prodotti specifici con azione seboregolatrice come DermoPURIFYER Trattamento idratante giorno - con effetto idratante e opacizzante - DermoPURIFYER Trattamento notte – che svolge un’azione comedolitica durante il sonno – e DermoPURIFYER Trattamento concentrato, che libera e purifica efficacemente i pori.

 

Acne comedonica: rimedi naturali

Per purificare la pelle dalle impurità è possibile anche ricorrere ad alcuni rimedi naturali come le maschere di argilla o quelle a base di miele, bardana o farina d’avena. Si può inoltre effettuare uno scrub delicato con bicarbonato, limone e miele oppure miscelando zucchero e albume d’uovo.

Anche se nessun cibo è vietato, si consiglia comunque di seguire una dieta equilibrata e ricca di frutta, verdura, pesce e alimenti ricchi di vitamine.

 

Rimedi farmacologici per l’acne comedonica

Quando la pelle è affetta da una forma grave di acne comedonica, il dermatologo può prescrivere l’utilizzo di appositi farmaci. I più diffusi sono le creme e i gel ad uso topico contenenti acido retinoico, sostanza dal potere esfoliante e antinfiammatorio.
Per trovare il trattamento più adatto al proprio caso, si consiglia di rivolgersi sempre ad un dermatologo esperto.

Acne comedonica: cosa evitare

È molto diffusa la pratica di rimuovere i comedoni in maniera meccanica, ossia strizzandoli con le dita o con appositi attrezzi. Questa abitudine, tuttavia, può portare al peggioramento dell’acne comedonica e alla proliferazione di ulteriori impurità.
È inoltre sconsigliabile un’eccessiva esposizione al sole che, seppur dia un iniziale effetto benefico, in un secondo momento può causare un peggioramento dell’acne per l’ispessimento dello strato cutaneo che impedisce ai follicoli di liberarsi del sebo in eccesso.
Allo stesso modo, è importante non lavare la pelle troppo spesso. Eliminando lo strato di sebo, infatti, si potrebbe provocare una reazione eccessiva delle ghiandole sebacee. 

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per godere di vantaggi esclusivi. Ti aggiorneremo regolarmente riguardo novità, offerte speciali, test di prodotto, concorsi e consigli sulla pelle. Registrati gratuitamente!

  • Novità e consigli sulla pelle
  • Offerte esclusive
  • Concorsi e test di prodotto

Video-Consulenza

Con la nostra video-consulenza interattiva potrai scoprire i prodotti Eucerin più adatti al tuo tipo di pelle.
Inizia la video-consulenza

Contattaci via email

Hai domande, idee o suggerimenti per noi? Compila il form e contattaci!
Compila il form