Igiene intima donna

Consigli per una corretta Igiene intima femminile e maschile

Mostra di più

Prurito, rossore e piccole infezioni intime possono disturbare la nostra quotidianità. Avere una corretta igiene intima è il segreto per dire addio in maniera definitiva a questi fastidi e vivere le nostre giornate col sorriso, sempre.

Nel dettaglio, secondo una indagine condotta da AOGOI, avere una scarsa igiene intima porta nel 52% dei casi a prurito, nel 48% a bruciore diffuso, nel 33% a perdite vaginali. Ma non è tutto. Questo riguarda solo l’universo femminile, perché quello maschile sembra ancora non aver capito quanto è importante lavare questa delicata parte del corpo.

Scarsa igiene intima: quali sono le conseguenze

Igiene intima

Una scarsa igiene intima porta, quindi, ad alcuni disturbi, che nei casi più gravi possono richiedere anche l’intervento di un professionista. Questi sono:

  • perdite vaginali;
  • irritazioni;
  • infiammazioni;
  • cistiti;
  • bruciori;
  • candida;
  • vaginosi batterica;
  • herpes;
  • verruche genitali.

Le regole d’oro per una corretta igiene intima

corretta igiene intima femminile

La cura intima dovrebbe essere al primo posto nella nostra beauty routine quotidiana. Aiuta anche a vivere in maniera più spensierata la sessualità e a sentirsi bene con noi stessi. In molti, però, sia uomini che donne non sanno come fare. Le domande più frequenti sono: quanti lavaggi intimi al giorno si possono fare? Quali sono i prodotti migliori? Va bene il detergente che uso per il corpo?

Andiamo per gradi, e vediamo quali sono le regole d’oro per la pulizia delle parti intime, per lui e per lei.

Igiene intima femminile

Pulizia intima

Le donne sono più brave, nel senso che sono più abituate a prendersi cura delle parti intime. E hanno un’arma in più rispetto ai maschietti: la vagina è un organo autopulente, grazie alla lubrificazione interna. È per questo motivo che basteranno davvero pochi e semplici gesti per evitare infiammazioni e disturbi.

Ma quante volte bisogna lavarsi le parti intime? Il numero giusto è 2 volte al giorno, mattino e sera. Durante il ciclo mestruale, molte donne sentono la necessità di lavaggi più frequenti: in questo caso è bene seguire quello che il corpo chiede.

Ecco i consigli per una corretta igiene intima femminile:

  • Il lavaggio intimo corretto è quello che inizia dalla parte superiore della vulva e arriva fino alla parte sottostante. In questo modo, i batteri intestinali non entreranno in contatto con le vie urinarie e la vagina.
  • È sconsigliato l’utilizzo di deodoranti, che alterano il pH;
  • Asciugare accuratamente la parte tamponando e non strofinando. È possibile utilizzare anche il phon, se necessario: la zona intima deve essere sempre il più asciutta possibile, per evitare il proliferare di germi e batteri.
  • Usare sempre indumenti intimi di cotone.

Igiene intima maschile

Igiene intima maschile

E per quanto riguarda l’igiene intima dell’uomo? Le cose non cambiano di molto. Anche in questo caso, lavarsi 2 volte al giorno andrà benissimo. È bene considerare tutta la zona, dal pube allo scroto. Una cosa importantissima: non utilizzare mai prodotti indicati per il resto del corpo. Bisogna scegliere, infatti, saponi intimi che rispettino il pH fisiologico di questa delicata parte del corpo.

Igiene intima in gravidanza: cosa fare

Lavaggi intimi

Un capitolo a parte va dedicato all’igiene intima in gravidanza: una donna in attesa deve seguire indicazioni diverse per la pulizia delle parti intime? È senza dubbio un momento di grandi cambiamenti fisici e ormonali, è per questo che quando si è in attesa bisogna avere un’attenzione particolare all’apparato riproduttivo. Il pH fisiologico potrebbe essere compromesso e le infezioni sono dietro l’angolo: basta seguire qualche piccolo accorgimento per evitare fastidi e infiammazioni:

  • Usare un sapone specifico con un pH fisiologico, delicato e senza profumi, 2 volte al giorno.
  • Se le normali perdite bianche aumentano e sono di cattivo odore potrebbe esserci una infezione in atto. È bene in questo caso utilizzare una lavanda vaginale (sempre sotto prescrizione medica) dal potere disinfettante. Non esagerare, però, altrimenti c’è il rischio di compromettere la flora vaginale. In alternativa si può usare un po’ di bicarbonato di sodio da sciogliere nell’acqua per lenire le infiammazioni.
  • Usare biancheria intima bianca e indumenti comodi.

Igiene intima dopo il rapporto sessuale

Igiene intima dopo il rapporto

Altro dettaglio da non sottovalutare è l’abitudine di una pulizia intima dopo i rapporti sessuali. Soprattutto se si usano contraccettivi localizzati, è bene detergere con attenzione la parte per non incorrere nel rischio di lievi infezioni.

I migliori prodotti per l’igiene intima

La scelta del detergente intimo è di fondamentale importanza. Mai utilizzare lo stesso sapone che si usa per la pulizia del corpo: la parte in questione è molto delicata e dobbiamo evitare di alterarne l’equilibrio.

Grazie al pH 4.5 e ai tensoattivi ultra delicati, Intim Protect Detergente Intimo è la soluzione ideale per proteggere le zone più intime. La sua formula, arricchita con Acido Lattico e Bisabololo, aiuta a mantenere la microflora naturale, lenisce le irritazioni e ha proprietà anti-infiammatorie.

Completa la routine

I valori Eucerin

Pionieri nel prendersi cura della pelle

Eucerin si prende cura della tua pelle per proteggerla e per mantenere il suo aspetto sano e luminoso.

Raccomandata dai dermatologi​

Eucerin lavora al fianco dei più importanti dermatologi e farmacisti di tutto il mondo per creare trattamenti innovativi, efficaci e raccomandabili dagli esperti.

Impegnati nell’innovazione​

Da oltre 100 anni, Eucerin si dedica alla ricerca e all’innovazione in campo scientifico, con l’obiettivo di creare ingredienti performanti e formule lenitive dall’elevata tollerabilità per aiutarti, ogni giorno, a migliorare la qualità della tua vita.

Trova la Farmacia Eucerin più vicina a te