foto della cicatrice cheloide

Cheloide: cause, diagnosi e trattamento delle cicatrice ipertrofiche

2 minuti di lettura
Mostra di più

I cheloidi sono lesioni cicatriziali abnormi che si formano sulla pelle in seguito a traumi, abrasioni, ferite, ustioni, piercing o tatuaggi. Vengono chiamati comunemente cicatrici ipertrofiche e sono l’esito di un processo cicatriziale anomalo, che si presenta con uno strato di pelle ipersviluppato rispetto al tessuto circostante. Possono interessare le zone del viso come orecchio, naso, o zone dove si è effettuato un tatuaggio o dove si è applicato un piercing (nella zona dell’ombelico per esempio). La cicatrice cheloide è diversa dalle classiche cicatrici per l'estensione e l'irreversibilità della lesione: i cheloidi, infatti, crescono in modo esagerato a partire dalla ferita, diffondendosi anche nelle zone limitrofe senza regredire spontaneamente.

Cosa sono i cheloidi: caratteristiche e sintomi

Il medico sarà in grado di stabilire se si tratta di una cicatrice ipertrofica oppure no: tuttavia le caratteristiche riscontrabili di un cheloide sono visibili anche da un occhio non esperto. Tra le caratteristiche più evidenti ci sono:

  • Colorito della ferita rosso intenso, poi rosa o marrone
  • Aumento elevato di massa e gonfiore della zona lesa
  • Assenza di follicoli piliferi e pelle molto secca
  • Cicatrice che non si riassorbe nonostante siano passate molte settimane dal trauma
  • Trama irregolare e consistenza gommosa della lesione

Le cause del cheloide

Cheloide piercing

Come abbiamo visto, il cheloide si può manifestare a seguito di un trauma subito dalla pelle. Scendendo nello specifico, queste cicatrici anomale derivano da:

  • tatuaggi e piercing;
  • ustioni e tagli di vario genere;
  • graffi, perforazioni della pelle e ferite a seguito di una puntura;
  • a seguito di malattie infettive, come la varicella;
  • cicatrici derivanti da un'operazione chirurgica;
  • eccessiva esposizione al sole;
  • prodotti irritanti.

Cheloidi: dove si manifestano

Alcuni soggetti hanno una predisposizione maggiore alla formazione delle cicatrici ipertrofiche, in relazione all'etnia, al sesso e all'età. Ad esempio, i cheloidi sono più frequenti nelle popolazioni di origine africana e asiatica.

Le lesioni cheloidee si manifestano nelle parti del corpo colpite da lesioni. Ci sono, però, delle zone più colpite di altre. Queste sono:

  • sulle orecchie;
  • sulla parte posteriore del collo;
  • sulla schiena;
  • sullo sterno;
  • sulla spalla.

Come togliere i cheloidi: tutti i trattamenti per rimuoverli

Come trattare i cheloidi? Nonostante il cheloide, di per sé, non costituisca una lesione maligna, molti pazienti ricorrono ad un intervento chirurgico per rimuoverlo perché i cheloidi sono spesso motivo d'imbarazzo e disagio per chi ne è affetto, e possono crescere in zone molto esposte come sul viso, sull’orecchio, sull’ombelico. Esistono molti trattamenti per rimuovere un cheloide, per esempio interventi di asportazione con il laser, radioterapia, o iniezioni di cortisone, ma dal momento che queste cicatrici non si riassorbono, l’escissione chirurgica dei cheloidi può provocarne la ricomparsa.

Al momento non c’è una terapia definitiva, ma esistono diverse strategie terapeutiche. Tra le tecniche usate, per esempio, c’è la crioterapia, un metodo che consiste nel congelamento della lesione cheloidea con azoto liquido. Il limite di questo trattamento è l'ipopigmentazione, ovvero la progressiva perdita di pigmentazione della pelle. I cheloidi dovrebbero essere curati immediatamente, dalla comparsa dei primi sintomi, per ridurre al minimo le aree infiammate.

Come prevenire i cheloidi

Cheloide e tatuaggio

La pelle ha bisogno di idratazione, nutrimento e di coccole soprattutto se soggetta a formare cheloidi. Per questo è bene avere la giusta beauty routine al fine di prevenire tanti piccoli fastidi.

Eucerin Aquaphor Trattamento Riparatore, applicato giornalmente sull'area a rischio di svilluppo del cheloide con un lieve massaggio, aiuta a prevenire e attenuare la formazione del cheloide, grazie alla sua formulazione fortemente idratante e alla presenza di pantenolo, che simola la rigenerazione cutanea.

Anche l'acne può portare a infiammazioni e possibili cheloidi. Eucerin DermoPurifyer Oil Control Trattamento Rinnovatore è un prodotto che stimola il rinnovamento della pelle grazie al complesso di Idrossiacidi al 10%. Questo complesso combina agenti esfolianti altamente efficaci − acido glicolico, acido salicilico ed acido polidrossido – che, rimuovendo le cellule morte sulla superfice della pelle, simolano il rinnovamento cellulare e prevengono la comparsa di ulteriori imperfezioni e lesioni. La formula contiene anche licocalcone A che ha dimostrato di ridurre le infiammazioni e aiutare a lenire le irritazioni. Con Eucerin DermoPurifyer Oil Control Trattamento Rinnovatore la pelle migliora visibilmente dopo una settimana.

I valori Eucerin

Pionieri nel prendersi cura della pelle

Eucerin si prende cura della tua pelle per proteggerla e per mantenere il suo aspetto sano e luminoso.

Raccomandata dai dermatologi​

Eucerin lavora al fianco dei più importanti dermatologi e farmacisti di tutto il mondo per creare trattamenti innovativi, efficaci e raccomandabili dagli esperti.

Impegnati nell’innovazione​

Da oltre 100 anni, Eucerin si dedica alla ricerca e all’innovazione in campo scientifico, con l’obiettivo di creare ingredienti performanti e formule lenitive dall’elevata tollerabilità per aiutarti, ogni giorno, a migliorare la qualità della tua vita.

Trova la Farmacia Eucerin più vicina a te