microplastiche

Le microplastiche nei prodotti per la cura Un ingrediente al centro del dibattito

L'inquinamento della plastica nell'acqua è una delle maggiori sfide del nostro tempo. In collegamento con l'inquinamento della plastica nei mari, anche le microplastiche nei cosmetici e nei prodotti per la pelle sono soggette a discussioni continue. Beiersdorf da molto tempo dedica grande attenzione ed impegno a questo argomento. Stiamo lavorando rigorosamente per sostituire le microplastiche nelle formule dei nostri prodotti e ci siamo prefissati obiettivi ambiziosi per il 2020.

Che cosa sono le microplastiche?

La discussione pubblica sul tema delle microplastiche è molto controversa e spesso così complessa perchè non c'è ancora una definizione comune a livello internazionale del termine "microplastiche". In generale, esse sono particelle solide, non idrosolubili, che hanno dimensioni di cinque millimetri o meno e non sono biodegradabili. Beiersdorf qui si riferisce alla definizione di base dell'UNEP, il Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite.

Perché ci sono le microplastiche nei prodotti cosmetici?

In passato piccole particelle solide di plastica venivano usate nei prodotti cosmetici che si possono eliminare risciacquando (per es. i peeling, i gel doccia) per donare un peeling compatibile con la pelle. Beiersdorf è stata una delle prime aziende cosmetiche a decidere di smettere di usare le particelle in polietilene per il peeling, già nel 2013, e a sostituirle con alternative compatibili con l'ambiente nel futuro.
Le microplastiche nei cosmetici
Di conseguenza, Eucerin ha smesso di utilizzare le particelle microplastiche di polietilene, conosciute come microperle, nei suoi prodotti alla fine del 2015. Al posto delle microperle, le formule Eucerin ora contengono sia le particelle microcristalline di cellulosa sia i mix di particelle microcristalline di cellulosa e le particelle di diossido di silicone, e la cera di ricino. Le particelle sostitutive biodegrabili sono semplicemente delicate e compatibili con la pelle proprio come i loro predecessori e hanno lo stesso effetto peeling.
Le microplastiche nei cosmetici

Da dove provengono le microplastiche presenti nel nostro ambiente?

La microplastica non proviene solo dai cosmetici e dai prodotti per la cura della pelle, ma anche da diverse altre fonti: più spesso, le piccole particelle di plastica provengono da parti di plastica più grandi che non vengono smaltite adeguatamente, o, per esempio, quando si rompono i pneumatici delle auto. Attraverso i fenomeni atmosferici e l'erosione, la plastica si rompe in piccoli pezzi, che alla fine diventano molto piccoli.

Anche le fibre degli abiti sintetici perse durante il lavaggio o le più piccole particelle di plastica dei prodotti dei consumatori usati ogni giorno vengono chiamate microplastiche. Secondo uno studio del 2018 del Frauenhofer Institute, ogni anno in Germania vengono prodotti quattro chilogrammi di microplastiche a persona. Di queste, solo 19 grammi, o lo 0.5% del totale, è costituito dai prodotti per l'igiene personale e cosmetici.

Le microplastiche nei cosmetici

Cosa pensano Eucerin e Beiersdorf delle microplastiche?

Alla luce del dibattito attuale sulle plastiche negli oceani del mondo, Eucerin e Beiersdorf avevano capito sin dall'inizio che c'era una richiesta d'azione. Come parte della nostra strategia aziendale, prestiamo attenzione alla qualità e all'impatto ecologico a lungo termine dei nostri prodotti, e ci assumiamo la responsabilità.

Beiersdorf ha anche già rimosso dalle sue formule altri piccoli polimeri sintetici solidi, che vengono considerati microplastiche, da tutti i prodotti Eucerin che possono essere tolti risciacquando. Alcune di queste sostanze erano precedentemente usate come opacizzanti e sono state prontamente convertite in alternative biodegradabili. Inoltre, Beiersdorf eliminerà anche completamente il nylon come ingrediente nei prodotti del marchio Eucerin entro la fine del 2020.

Il nostro obiettivo: Prendersi cura senza le microplastiche
In breve

  • Beiersdorf si impegna ad eliminare le materie prime a base di microplastiche dalle formule dei suoi prodotti e a migliorare continuamente la compatibilità ambientale dei suoi prodotti.
  • Abbiamo smesso di utilizzare le cosiddette microperle per i peeling nei nostri prodotti in tutto il mondo alla fine del 2015. Abbiamo sostituito le particelle di polietilene precedentemente utilizzate con particelle per peeling compatibili a livello ambientale.
  • Entro il 2020 al massimo, termineremo il passaggio dall'uso delle sostanze opacizzanti alle alternative facilmente biodegradabili.
  • Elimineremo completamente anche il nylon come ingrediente entro il 2020 e adatteremo le formule del prodotto corrispondenti.
  • Senza i polimeri non biodegradabili entro la fine del 2025.

L'inquinamento della plastica nelle acque è una delle principali sfide del nostro tempo. In relazione all'inquinamento della plastica dei mari, anche le microplastiche dei prodotti cosmetici sono al centro di un dibattito attuale. Beiersdorf da tempo sta dedicando grande attenzione ed impegno a questo argomento. Stiamo lavorando rigorosamente per sostituire le microplastiche nelle formule dei nostri prodotti e ci siamo posti degli obiettivi ambiziosi per il 2020.

La discussione pubblica in tema di microplastiche, tuttavia, è molto controversa e spesso così complessa poichè non c'è ancora una definizione stabilita a livello internazionale del termine “microplastiche”. Con questo, intendiamo le particelle plastiche solide, non idrosolubili, che hanno dimensioni di cinque millimetri o meno e non sono biodegradabili. In questo contesto ci riferiamo alla definizione di base dell'UNEP, il Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite, e quindi seguiamo la posizione scientifica ampiamente condivisa.

Come primo passaggio, abbiamo deciso nel 2013 di eliminare completamente le particelle di polietilene per il peeling, le cosiddette microperle, e di usare invece alternative compatibili con l'ambiente. Dalla fine del 2015 tutte le nostre formule corrispondenti sono state sostituite in tutto il mondo: invece delle microperle, esse ora contengono le particelle microcristalline di cellulosa, le particelle di diossido di silicone, e la cera di ricino. Le particelle biodegradabili sostitutive sono semplicemente delicate e compatibili con la pelle come i loro predecessori e hanno lo stesso effetto peeling.

Dopo questo primo passaggio fondamentale, ci siamo dati altri due obiettivi ambiziosi per il 2020:

  • Per essere sicuri, vogliamo anche rimuovere completamente gli altri piccoli polimeri sintetici solidi, che consideriamo microplastiche, dai prodotti che si possono togliere risciacquando. Alcune di queste sostanze erano state precedentemente utilizzate come opacizzanti e dovrebbero essere convertite facilmente in alternative biodegradabili al più tardi entro la fine del 2020. Le sostanze opacizzanti sono responsabili della caratteristica texture cremosa e del colore di alcune formule di prodotti. Cambiando le relative formule, tutti i prodotti Beiersdorf che possono essere tolti risciacquando saranno privi di microplastiche.
  • Come misura preventiva, elimineremo anche completamente il nylon come ingrediente dei nostri prodotti. Attualmente usiamo ancora il nylon per migliorare la sensazione di levigatezza quando applichiamo alcuni prodotti da “Lasciare in posa”. I prodotti da “Lasciare in posa” non vengono risciacquati e rimangono sulla pelle dopo l'applicazione.

Per adempiere a questo impegno che ci siamo spontaneamente assegnati entro il 2020 al più tardi, attualmente stiamo lavorando intensamente sulle conversioni delle formule corrispondenti e sui lanci di prodotto. Da tempo abbiamo escluso l'uso delle materie prime a base di microplastiche per gli sviluppi dei nuovi prodotti.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per godere di vantaggi esclusivi. Ti aggiorneremo regolarmente riguardo novità, offerte speciali, test di prodotto, concorsi e consigli sulla pelle. Registrati gratuitamente!

  • Novità e consigli sulla pelle
  • Offerte esclusive
  • Concorsi e test di prodotto

Video-Consulenza

Con la nostra video-consulenza interattiva potrai scoprire i prodotti Eucerin più adatti al tuo tipo di pelle.
Inizia la video-consulenza

Contattaci via email

Hai domande, idee o suggerimenti per noi? Compila il form e contattaci!
Compila il form