Orticaria: cause, sintomi, classificazione, durata e trattamento

Mostra di più

L’eruzione cutanea nota come orticaria può manifestarsi con diverse sintomatologie e a causa di vari fattori scatenanti. Qualora non scompaia spontaneamente in 24-48 ore può essere utile l’applicazione di pomate o l’assunzione di farmaci specifici.

Che cos’è l’orticaria e come si caratterizza

Con il termine orticaria si intende un’eruzione cutanea caratterizzata da pomfi di varie dimensioni, a rilievo, dal contorno rotondeggiante e rosso, con la parte centrale biancastra, accompagnati da forte prurito. L’orticaria può comparire improvvisamente e scomparire senza lasciare traccia sulla pelle nel giro di poche ore, ma può anche perdurare per giorni o settimane, o scomparire e riapparire a intermittenza. Non è contagiosa e chiunque può soffrirne, anche bambini molto piccoli: in questi casi, a differenza degli adulti, il prurito è spesso assente.

L’orticaria è considerata molto comune, specialmente nella sua forma acuta. Oltre ai pomfi, può manifestarsi sotto forma di angioedema, ovvero, di gonfiore sotto cutaneo che può colpire anche mucose e vie aeree (e spesso, per questo, più pericolosa qualora comprometta la respirazione).

Orticaria: cause e meccanismo di reazione

orticaria sulle gambe

Sebbene sia noto il meccanismo che permette l’insorgere dell’orticaria, ovvero, una reazione dei mastociti che rilasciano istamina facendo dilatare i vasi sanguigni e favorendo la fuoriuscita (dai capillari) di siero a livello del derma, le cause a cui è dovuto l’instaurarsi di tale meccanismo non sono sempre chiare. Tra le principali cause dell’orticaria si contano:

  • Reazioni allergiche (dovute sia al contatto o all’inalazione di sostanze chimiche particolari, ma anche all’ingestione di alcuni alimenti o alla puntura di insetti)
  • Stimoli fisici (caldo o freddo eccessivi)
  • Infezioni (alcuni tipi di virus possono causare l’orticaria, specialmente nei bambini)
  • Assunzione di alcuni tipi di farmaci o di liquidi di contrasto (in particolare, quelli che favoriscono il rilascio di istamina)
  • Malattie autoimmuni

Principali tipi di orticaria

bolle da orticaria

Due sono i principali tipi di orticaria, che si distinguono sostanzialmente per la durata dell’eruzione: orticaria acuta o orticaria cronica.

Orticaria acuta

L’orticaria acuta si manifesta con sintomi che possono durare fino a un massimo di 6 settimane, anche se nella maggior parte dei casi l’eruzione scompare tra le 24 e le 48 ore. Le lesioni cutanee possono essere continue o intermittenti. Inoltre, vi è sempre una causa scatenante, sebbene non è sempre individuabile con certezza.

Orticaria cronica

L’orticaria cronica si caratterizza per una durata maggiore di 6 settimane e presenta due sottocategorie: può essere, infatti, spontanea o inducibile. Nel primo caso, le cause non sono riconducibili a stimoli fisici o agenti esterni e possono essere note, ignote (idiopatiche) o autoimmuni. Per contro, alcune delle principali tipologie di orticaria cronica inducibile includono:

  • Orticaria ritardata da pressione, causata dopo uno sforzo eccessivo – tipo sollevamento di un peso – in maniera ritardata. È caratterizzata da pomfi.
  • Orticaria da freddo o da calore, che di manifesta quando il corpo viene sottoposto a temperature troppo alte o troppo basse potrebbe, sotto forme di arrossamenti e pomfi.
  • Orticaria solare. Si tratta di una malattia legata alla luce solare e che può colpire sia le zone del corpo coperte che quelle scoperte.
  • Orticaria colinergica, dovuta a eccessiva sudorazione.
  • Orticaria acquagenica, conosciuta anche come allergia dell’acqua, si manifesta quando il corpo viene a contatto con un liquido (acqua, pioggia, lacrime). È una malattia molto rara.
  • Orticaria virale, causata da virus e parassiti.
  • Orticaria da contatto, si manifesta quando la cute entra in contatto con una sostanza o un materiale.
  • Orticaria da farmaci, determinata dall’uso di farmaci che il nostro organismo non tollera come dovrebbe.

Per quanto riguarda, invece, la cosiddetta orticaria da stress, è bene precisare che non è stato accertato scientificamente il legame tra stati emotivi alterati e l’insorgere di questa patologia cutanea.

Curare e alleviare l’orticaria: metodi e terapie

orticaria sulle mani

Pur essendo una patologia piuttosto comune, non è sempre semplice diagnosticare correttamente l’orticaria e distinguerla da altre problematiche della pelle, come l’eczema. Tuttavia, con la raccolta dei dati anamnestici dei pazienti, una visita dermatologica accurata e l’aiuto di alcuni test diagnostici, non solo è possibile effettuare una corretta diagnosi ma anche capire le cause scatenanti per poter curare o alleviare il fastidio. Non tutte le orticarie necessitano di una immediata valutazione medica, ma è sempre consigliato - anche in assenza sintomi sistemici, gonfiori eccessivi o difficoltà respiratorie - rivolgersi a un medico per trattare l’orticaria nel modo giusto.

Terapie farmacologiche contro l’orticaria

Per trattare o alleviare i sintomi dell’orticaria vengono spesso utilizzati farmaci antistaminici o corticosteroidi per via orale. In caso di orticaria dovuta a gravi reazioni allergiche è opportuno rivolgersi subito a uno specialista e somministrare adrenalina con le apposite penne auto-iniettanti.

Orticaria: i rimedi per alleviare il prurito

I farmaci non sono l’unico rimedio per alleviare i sintomi dell’orticaria più fastidiosi come il prurito. Mentre è sconsigliato strofinare la pelle dato che si rischia di aumentare il rilascio di istamina, è opportuno procedere invece con bagnoli tiepidi, magari sciogliendo nell’acqua un po’ di amido, o applicando farina d’avena sulla zona da trattare. La risposta Eucerin per un sollievo immediato dal prurito è AtopiControl Spray Antiprurito, un trattamento spray che vaporizzato sulla cute prurigginosa, senza toccarla, in pochi secondi dona sollievo per 6 ore. La crema Eucerin AtopiControl crema fasi acute è un valido alleato sia sul prurito che sull'irritazione della cute, grazie alla sua azione lenitiva, idratante e liporestituitiva. Allo stesso modo, anche Eucerin UreaRepair Crema Lenitiva del Prurito dona sollievo alla pelle secca e irritata.

Curare l’alimentazione

orticaria sulle braccia

Curare l’alimentazione è un altro tassello importante da aggiungere se si vuole combattere l’orticaria, specialmente se a provocarla è un cibo, come fragole o kiwi, altamente allergizzante. Di solito è sufficiente rimuovere la causa per far scomparire ogni traccia di orticaria, ma per evitare spiacevoli episodi futuri, è bene tenere a mente gli alimenti con alto potere allergizzante che possono scatenare nuovi episodi di orticaria.

I valori Eucerin

Pionieri nel prendersi cura della pelle

Eucerin si prende cura della tua pelle per proteggerla e per mantenere il suo aspetto sano e luminoso.

Raccomandata dai dermatologi​

Eucerin lavora al fianco dei più importanti dermatologi e farmacisti di tutto il mondo per creare trattamenti innovativi, efficaci e raccomandabili dagli esperti.

Impegnati nell’innovazione​

Da oltre 100 anni, Eucerin si dedica alla ricerca e all’innovazione in campo scientifico, con l’obiettivo di creare ingredienti performanti e formule lenitive dall’elevata tollerabilità per aiutarti, ogni giorno, a migliorare la qualità della tua vita.

Trova la Farmacia Eucerin più vicina a te