Segni dell'invecchiamento Perdita di densità

Il processo di invecchiamento cutaneo generale inizia ad interessare il modo in cui la pelle appare intorno ai 25 anni di età. A partire da questo momento i sistemi che mantengono la pelle sana iniziano a rallentare, e le sostanze che le danno il suo aspetto giovane vengono prodotte in minore quantità, causando i segni visibili dall'esterno. Uno di questi è la perdita di densità, insieme alla perdita di volume e alle rughe. Le cause del generale invecchiamento cutaneo sono di due tipi. Le cause endogene, ovvero intrinseche, sono determinate dalla componente genetica e dall'età cronologica e non possono essere bloccate, i fattori esogeni invece, collegati allo stile di vita, possono essere migliorati con un approccio olistico alla prevenzione.

SEGNI & SINTOMI

L'invecchiamento cutaneo generale si verifica negli strati specifici della pelle:

Strati epidermici

  • Cambiamenti: Rallentamento della rigenerazione cellulare, ridotta produzione lipidica.
  • Segni esterni: Pelle più ruvida e secca con rughe e rughe sottili. Più sensibile ai raggi UV, processo di guarigione meno efficace e maggiore predisposizione alle infezioni.

Strati dermici

  • Cambiamenti: 1% di diminuzione annuale di collagene e diminuzione del livello di elastina. Ridotta circolazione sanguigna.
  • Segni esterni: Pelle meno elastica più incline a diventare danneggiata ed è più incline alle rughe. Perdita di densità. Diminuzione del colorito roseo e brillante associato alla pelle giovane.

Strati subdermici

  • Cambiamenti: Una diminuzione sia delle dimensioni che del numero delle cellule lipidiche.
  • Segni esterni: Una perdita di volume,  rughe più profonde e guance scavate. Processo di guarigione delle ferite danneggiato.
Trattamento della pelle matura
La pelle è composta da strati, quello superiore si chiama epidermide. Ognuno di essi invecchia in modo diverso.

Come identificare la perdita di densità

Le donne, soprattutto intorno all'età della menopausa e dopo, tendono ad essere interessate dalla perdita di densità. La pelle cambia e ha bisogno di maggiore aiuto durante questa fase della vita. Spesso si trova che diventa meno resistente, e questo fenomeno spesso è abbinato alla formazione di rughe profonde e alla riduzione della luminosità.

La perdita di densità appare in superficie in tre modi caratteristici:

  • Pelle più sottile. La pelle del viso appare meno elastica ed inizia a apparire rilassata.
  • Rughe più profonde. Mentre la pelle perde la sua capacità di mantenere la sua forma, le rughe diventano più profonde.
  • La pelle tende ad essere più spenta e rilassata.
Giovane donna che si tira la guancia destra
La perdita di densità rende la pelle meno resistente
CAUSE & FATTORI SCATENANTI

Perché succede questo alla nostra pelle?

La perdita di densità è in qualche misura inevitabile e fa parte del generale processo di invecchiamento cutaneo. Questo particolare fenomeno è la conseguenza di fattori endogeni, o intrinseci, come i cambiamenti ormonali, dell'invecchiamento cutaneo cronologico e dei suoi effetti sulla struttura della pelle.

Quando invecchiamo, il legame fra gli strati superiori ed intermedi della pelle  (l'epidermide ed il derma) cambia. Questo legame è fatto di papille. I vasi sanguigni che si trovano al centro di ogni papilla forniscono allo strato superiore le sostanze nutrienti, l'idratazione e l'ossigeno di cui ha bisogno. Nella pelle più giovane, queste si trovano in profondità e sono strettamente legate, donando alla pelle la sua compattezza ed aspetto liscio.

Quando invecchiamo, le papille si riducono di numero e spessore. Di conseguenza la struttura della pelle diventa meno flessibile, meno elastica e si formano più rughe.

Con il passare del tempo anche la produzione di collagene ed elastina rallenta, causando una riduzione delle sostanze che rendono la pelle elastica.

Questo aumenta la probabilità che si formino le rughe. Infine, l'efficace apporto di sostanze nutrienti ed ossigeno allo strato superiore della pelle rallenta con l'età. Questo rallentamento ha come conseguenza una pelle più rilassata e più spenta.

Immagine grafica della struttura della pelle giovane
Nella pelle giovane, le papille dense e profonde donano allo strato superiore della pelle sostanze nutrienti, idratazione e ossigeno
Immagine grafica della struttura della pelle matura
Nella pelle matura, le papille diminuiscono di densità e numero. Il risultato è un sistema meno efficace, e di conseguenza una perdita di luminosità e resistenza.

Ci sono altri fattori, sia endogeni che esogeni, che sono particolarmente importanti per la perdita di densità e di luminosità:

Cambiamenti ormonali
Proprio come rallenta l'attività ormonale, così rallentano anche alcuni processi all'interno della pelle. Fra essi c'è la produzione di tessuto connettivo. Questo significa che dopo la menopausa ,vengono prodotte meno sostanze capaci di donare alla pelle giovane la sua struttura compatta e la sua levigatezza. Fra queste ci sono l'Acido Ialuronico, il collagene e l'elastina. Di conseguenza la pelle appare e risulta meno compatta.

Gli effetti del sole
Gli effetti del sole, ovvero la causa principale dello stress ossidativo,  indeboliscono la struttura della pelle provocano problemi. Di conseguenza diventa più visibile la perdita di densità e luminosità. Questo si può presentare insieme ad un colorito non uniforme, alle macchie dell'età e alla secchezza cutanea. Proteggere quotidianamente la pelle da questi danni dei raggi UV con un prodotto solare adeguato rallenta questo processo, e aiuta anche a prevenire la formazione delle rughe e la perdita di volume.

Fumo
Le sostanze chimiche contenute nelle sigarette hanno un effetto devastante sul collagene e sull'elastina per mezzo del processo dello stress ossidativo. Il fumo accelera tutte le caratteristiche dell'invecchiamento cutaneo, comprese le rughe e la perdita di volume.

Viso di donna di mezza età
Un numero decrescente di Estrogeni può causare un aumento dell'infiammazione e può peggiorare le condizioni della pelle come la rosacea.
Donna che si protegge gli occhi dal sole con la mano destra
Il sole aumenta rapidamente la velocità del processo di invecchiamento
SOLUZIONI

Come ripristinare la densità e la luminosità della pelle

La perdita di densità può essere controllata usando solamente prodotti per la pelle, o in abbinamento ai trattamenti più invasivi.

I prodotti per la pelle che aiutano a ripristinare la densità e la luminosità possono contenere i seguenti ingredienti attivi.

Ingredienti attivi

  • Antiossidanti
    Poiché il generale processo di invecchiamento cutaneo è parzialmente causato dallo stress ossidativo, applicare antiossidanti a livello topico può aiutare la pelle a proteggersi. Questo può rallentare i processi che portano alla perdita di densità e di luminosità e anche gli altri segni di invecchiamento come la perdita di volume e le rughe.

  • Arctiina
    è un estratto vegetale del frutto del cardo biennale che stimola il processo di rinnovamento cellulare, aiutando la pelle matura che è diventata più sottile a causa dell'invecchiamento e dei cambiamenti ormonali, a risultare più spessa. L'Arctiina è un ingrediente chiave della linea Eucerin DermoDENSIFYER.

  • Apiaceae-Peptidi
    la pelle matura a rigenerarsi accelerando i processi che ne rafforzano la struttura, per una maggiore resistenza e luminosità. Le apiaceae-Peptides sono contenute nella formula della linea Eucerin DermoDENSIFYER.

Donna che si applica la crema sul viso
Applicare le formule con gli ingredienti attivi, come gli Antiossidanti, la Arctiina e le Apiacee-Peptidi può aiutare la pelle a proteggersi e rallentarne il processo di invecchiamento.
Donna che si applica il prodotto Eucerin sulla guancia sinistra
Per risultati ottimali e visibili si raccomanda di usare tutta la linea Eucerin DermoDENSIFYER.

Trattamenti invasivi

Questi trattamenti dovrebbero essere fatti solo da personale qualificato in una clinica

Peeling chimico
I peeling con acido glicolico o lattico hanno l'obiettivo di migliorare e levigare la pelle rimuovendo gli strati esterni danneggiati. Un peeling può anche aiutare a migliorare la densità e lo spessore della pelle favorendo la sintesi di collagene. Poiché i peeling dermatologici rendono la pelle più sensibile ai danni, si raccomanda strettamente di usare un prodotto con fattore di protezione FP come Eucerin Sun Fluido 50+.

Laser frazionato
Il laser viene usato per rimuovere gli strati esterni della pelle del viso e per stimolare la formazione di nuove fibre di collagene. Quando la parte trattata guarisce, la pelle risulta più spessa e più densa. Tuttavia la pelle è esposta all'ambiente, e per questo è fondamentale usare un prodotto con FP come Eucerin Sun Fluido 50+.

La perdita di densità e di luminosità può essere inoltre rallentata con un approccio olistico alla prevenzione.

Donna che si è sottoposta ad un peeling chimico per il viso
Lo scopo di un peeling chimico è di cambiare positivamente la struttura della pelle rimuovendo gli strati danneggiati,
Donna sottoposta ad una laserterapia al viso
Anche il laser frazionale del viso rimuove gli strati danneggiati, mentre stimola la crescita del collagene.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per godere di vantaggi esclusivi. Ti aggiorneremo regolarmente riguardo novità, offerte speciali, test di prodotto, concorsi e consigli sulla pelle. Registrati gratuitamente!

  • Novità e consigli sulla pelle
  • Offerte esclusive
  • Concorsi e test di prodotto

Video-Consulenza

Con la nostra video-consulenza interattiva potrai scoprire i prodotti Eucerin più adatti al tuo tipo di pelle.
Inizia la video-consulenza

Contattaci via email

Hai domande, idee o suggerimenti per noi? Compila il form e contattaci!
Compila il form