I segni dell'invecchiamento Invecchiamento cutaneo in generale

Dai 25 anni in poi, l'invecchiamento cutaneo inizia a diffondersi in tutti gli strati della pelle. Prima appaiono le rughette sottili, e con il tempo le rughe, la perdita di volume e la perdita di elasticità diventano visibili.

La nostra pelle invecchia per numerosi diversi motivi. Di questi motivi non tutti sono inevitabili e non si possono cambiare. Tuttavia gli altri si possono tenere sotto controllo in una certa misura, con un approccio olistico alla prevenzione.
Capire il modo in cui i fattori endogeni ed esogeni influiscono sulla struttura della pelle e sul suo funzionamento può aiutare a scegliere il trattamento e il tipo di prevenzione.

SEGNI & SINTOMI

I segni visibili dell'invecchiamento cutaneo

Ci sono tre principali sintomi del processo di invecchiamento. Ognuno influisce sull'aspetto del viso in modo diverso.

Le rughe
Il primo segno visibile di invecchiamento a partire dai 25 anni di età sono le rughette sottili e le rughe. Queste appaiono su diverse parti del viso e sono i segni più semplici dell'invecchiamento cutaneo. Le prime a comparire sono le rughette sottili. Sono piccole rughe, poco profonde, che tendono a diventare visibili nella parte esterna degli occhi. Sono anche conosciute come le rughe del sorriso o le zampe di gallina. Le rughette possono anche essere presenti sulle guance. Sulla fronte le rughe diventano visibili come linee orizzontali, esse sono causate dalle espressioni del viso e tendono a diventare più profonde man mano che passa il tempo. Aggrottare le sopracciglia invece causa la comparsa delle rughe più piccole e verticali fra di esse.

Le rughe più profonde si formano fra il naso e la bocca, e si chiamano pieghe nasolabiali. Queste sono direttamente collegate al rilassamento cutaneo e sono spesso associate con la perdita di volume e, col passare del tempo, con la perdita di elasticità.

La perdita di volume
A volte è difficile da identificare, la perdita di volume a volte viene indicata anche come rilassamento cutaneo, perdita dei contorni del viso, collo di tacchino, pelle di gallina o ‘aspetto contratto’. A differenza della perdita di elasticità o delle rughe, cambia l'aspetto generale del viso poiché lo trasforma ed è anche difficile definire in che modo verrà modificato. La perdita di volume ed i contorni del viso rilassati vengono solitamente associati con il fatto che la perdita di volume stessa può dare al viso un aspetto negativo, triste o stressato. Questo a sua volta può causare una percezione scorretta dello stato d'animo di una persona o della sua apparenza.

La perdita di elasticità e rughe profonde
Dai 50 anni in poi, la pelle perde elasticità, la sua struttura si indebolisce e si formano rughe più profonde. 

A differenza delle rughe o della perdita di volume, la perdita di elasticità colpisce tutta la pelle del viso, piuttosto che essere un problema localizzato.

La pelle matura è anche più secca e tende a perdere quella luminosità che si associa ad una pelle giovane e sana.

Donna anziana con le rughe intorno alla bocca e agli occhi
La struttura della pelle cambia con il passare del tempo. Le rughe di solito sono i primi segni visibili di questi cambiamenti.
Donna che si tira la pelle del mento con la mano
Uno dei segni della perdita di volume è il rilassamento della pelle del viso in alcune zone.
Donna anziana che si tocca la guancia sinistra con la mano
Quando la struttura della pelle viene danneggiata, la perdita di densità diventa visibile. Questo problema spesso si presenta insieme alla pelle più rilassata e più sottile.
CAUSE & FATTORI SCATENANTI

La pelle non invecchia per un solo motivo, ma per una combinazione di fattori, sia endogeni che esogeni. Capire queste cause aiuta a creare un approccio olistico alla prevenzione dell'invecchiamento cutaneo.

L'invecchiamento avviene in ogni strato della pelle

I cambiamenti all'interno degli strati della pelle si mostrano in superficie come segni di invecchiamento cutaneo.

Strati epidermici
Un rallentamento nel rinnovamento cellulare e una riduzione della produzione di lipidi sulla superficie della pelle portano ad una maggiore probabilità di sviluppare secchezza e ruvidezza cutanea. Quando questo particolare strato della pelle invecchia, diventa più sensibile ai raggi UV. La pelle diventa meno efficace nel guarirsi, ed una riduzione della sua funzione autoimmune può causare l'aumento delle infezioni cutanee, ed un rallentamento nella guarigione delle ferite.

Strati del derma
A partire dai 25 anni di età, c'è una riduzione annuale dell'1%nella produzione di collagene, la sostanza che tiene insieme i ‘mattoni’ della pelle. Oltre alla diminuzione di elastina, questo porta ad una disorganizzazione del tessuto dermico. La struttura della pelle risulta compromessa ed è più probabile che compaiano le rughe. L'elasticità quindi è ridotta, la pelle diventa più incline a presentare danni, la rottura dei capillari diventa visibile e si formano rughe profonde. Una ridotta circolazione sanguigna significa un apporto inferiore di sostanze nutrienti e di ossigeno in superficie. Questo porta ad una diminuzione dell'aspetto roseo e brillante tipico della pelle giovane.

Strati subdermici
I cambiamenti più visibili negli strati più profondi sono la dimensione e il numero di cellule che immagazzinano lipidi nello strato adiposo. Questa diminuzione ha un effetto a catena sulla perdita di volume, e può portare a sua volta a rughe profonde, a buchi nelle guance e ad un danneggiamento della capacità di guarire le ferite.

Immagine grafica della pelle e dei suoi strati
L'invecchiamento provoca cambiamenti in tutti gli strati della pelle, ed interessa sia la sua forma che le sostanze di cui è composta.

Cause endogene dell'invecchiamento

Alcune delle cause dell'invecchiamento cutaneo del viso sono inevitabili e non si possono modificare. La nostra età biologica determina cambiamenti strutturali nella pelle e l'efficacia delle funzioni cellulari. Questi rallentano con il passare degli anni.

Una scarsa circolazione sanguigna nella pelle ha come conseguenza uno scarso apporto di sostanze nutrienti e di ossigeno alla sua superficie. Di conseguenza ci sarà un perdita di tono e del colorito roseo e brillante tipico della pelle giovane.

La predisposizione genetica svolge un ruolo chiave nell'invecchiamento cutaneo. L'etnia e il tipo di pelle con cui siamo nati fanno la differenza per quanto riguarda la velocità con cui appaiono i segni di invecchiamento sulla superficie. Per esempio una pelle sensibile e chiara è incline alle rughe già in giovane età, mentre la pelle asiatica può essere incline ad una pelle dal colorito non uniforme e le rughe compaiono in età più avanzata. Anche la secchezza cutanea causata dall'età può essere dovuta allo specifico patrimonio genetico di una persona.

Leggi di più su come l'etnia influisce sulla pelle

Immagine grafica della pelle giovane e dei suoi legami fra i vari strati
Nella pelle giovane, i forti legami fra gli strati sono sinonimo di un'idratazione corretta e dell'apporto sufficiente di sostanze nutrienti agli strati visibili.
Immagine grafica dell pelle anziana con i legami indeboliti fra gli strati
Con il tempo questi legami e sistemi rallentano e diventano meno efficienti. Il risultato è una pelle visibilmente invecchiata.

Cause esogene dell'invecchiamento

I fattori esogeni che influiscono sulla velocità con cui la pelle invecchia sono tutti dovuti ad un unico processo: lo stress ossidativo, ovvero il rilascio delle molecole chiamate radicali liberi, o particelle di ossigeno reattivo, nel corpo. La Teoria dell'Invecchiamento dovuto ai Radicali Liberi stabilisce che invecchiamo a causa dell'accumulo di danni dovuti ai radicali liberi man mano che passa il tempo. Un radicale libero è un atomo o una molecola altamente volatile che consiste di un singolo elettrone non accoppiato in un guscio esterno. La maggioranza ha una notevole capacità di danneggiare tutte le strutture cellulari compresi i lipidi e le proteine

In circostanze normali i radicali liberi vengono catturati e neutralizzati dagli anti-ossidanti presenti nella pelle: molecole con la capacità di assorbirli e di bloccarli. Tuttavia, con il passare del tempo, la capacità della pelle di disattivare i radicali liberi diminuisce. Il risultato sono danni a tutti i componenti delle cellule cutanee. Lo stress ossidativo viene accelerato e stimolato da una varietà di fattori dello stile di vita.

Sole
L'esposizione ai raggi del sole è il principale fattore esogeno responsabile dell'invecchiamento cutaneo per mezzo dello stresso ossidativo. I danni alla pelle causati sia dall'esposizione prolungata al sole, che dall'esposizione quotidiana ai raggi UV vengono definiti Fotoinvecchiamento, responsabile anche alla pigmentazione irregolare della pelle.

Inquinamento
L'esposizione della pelle all'inquinamento atmosferico, di solito in città, può scatenare il rilascio dei dannosi radicali liberi. Inoltre, l'inquinamento peggiora gli effetti dell'esposizione al sole accelerando lo stress ossidativo.

Fumo
Le sostanze chimiche e la nicotina contenute nelle sigarette sono responsabili di un brusco innalzamento della quantità di radicali liberi nella pelle. Proprio come l'inquinamento essi intensificano gli effetti dell'esposizione al sole, causando lo stress ossidativo.

La parte inferiore del viso di una donna con le lentiggini
Le lentiggini e l'iperpigmentazione sono il risultato del tentativo della pelle di proteggersi dai dannosi effetti del sole.
Donna in una città con il traffico alle sue spale
L'inquinamento delle città può accelerare gli effetti dei danni causati dai radicali liberi, in particolare quando sono abbinati all'esposizione al sole.

Alimentazione
Gli anti-ossidanti sono molecole che hanno la capacità di neutralizzare i radicali liberi che danneggiano la pelle ed accelerano l'invecchiamento cutaneo. Una dieta povera di antiossidanti non contribuirà a rallentare il processo di invecchiamento cutaneo. Invece mangiare molta frutta e verdura ricche di antiossidanti può diventare uno strumento fondamentale dell'approccio olistico alla prevenzione del processo di invecchiamento.

Scarsa cura
La pelle scarsamente curata invecchia più velocemente. Una detersione profonda con prodotti adeguati al tipo di pelle e l'applicazione regolare di prodotti specifici per il principale problema cutaneo, possono influire notevolmente sulla pelle stessa. L'uso di una protezione solare efficace quando ci si espone al sole è una parte fondamentale della prevenzione.

SOLUZIONI

Ridurre gli effetti dell'invecchiamento

Capire il processo di invecchiamento cutaneo dà informazioni sulle decisioni da prendere per quanto riguarda il trattamento. I tre principali segni del invecchiamento: perdita di volumeperdita di elasticitàrughe vengono esaminati in modo più dettagliato nei vari articoli. Si può seguire un approccio olistico sia per ridurre gli effetti dell'invecchiamento che per prevenirne l'ulteriore sviluppo. Questo approccio comporta l'esame ed il relativo cambiamento dello stile di vita e del trattamento.

Stile di vita
Poiché lo stress ossidativo è la causa principale dell'invecchiamento cutaneo in superficie, ogni cambiamento nello stile di vita dovrebbe avere come obiettivo la massima riduzione possibile dei suoi effetti.

Alimentazione
Una dieta sana, ricca di frutta e verdure, garantisce una quantità di anti-ossidanti che aiutano a limitare gli effetti dannosi dei radicali liberi sulla pelle. La dieta dovrebbe essere più varia possibile, ma si sa che alcuni cibi sono particolarmente ricchi di antiossidanti e potrebbero proteggere la pelle: carote, albicocche ed altri tipi di frutta e verdura arancione e rossa, i mirtilli, la verdura a foglia verde, i fagioli ed altri legumi, il pesce – in particolare il  salmone, e le noci.

Proprio come per la scelta dei cibi giusti, è anche utile dire che alcuni alimenti dovrebbero essere evitati. E' stato dimostrato che una dieta troppo ricca di carboidrati favorisce l'invecchiamento.

Fumo
Il fumo accelera notevolmente il processo di invecchiamento, riducendo l'elasticità e causando rilassamento. Smettere di fumare aiuta a migliorare l'aspetto della pelle, poiché vengono eliminate le sostanze chimiche e la nicotina contenute nelle sigarette.

Donna che sta dormendo
Parecchie ore di sonno possono aiutare a prevenire l'invecchiamento cutaneo e sono parte di un approccio olistico al problema.
Donna che tiene in mano una forchetta con un pezzo di pomodoro.
Mangiare più cibi sani può essere parte dell'approccio olistico alla prevenzione

Trattamento della pelle
La pelle cambia nelle varie fasi della vita e quindi anche il modo di trattarla dovrebbe cambiare sulla base dei bisogni man mano che passa il tempo.

Una buona routine di bellezza è una parte fondamentale di un approccio olistico per trattare tutti i segni dell'invecchiamento : perdita di volume, perdita di densità, rughe e condizioni correlate come la secchezza cutanea causata dall'età o la sensibilità della pelle matura.

Se la tua pelle è sana, un buon trattamento ti garantisce di mantenere questa condizione. Se no, una routine adeguata può aiutarti a migliorarla. Una routine di bellezza dovrebbe avere tre fasi: detersione, trattamento e protezione solare.

La detersione rimuove il trucco, lo sporco e le sostanze chimiche sulla pelle. Questo è fondamentale, poiché le sostanza chimiche sulla superficie della pelle causate dall'inquinamento, possono essere uno dei fattori scatenanti dello stress ossidativo.

Prendersi cura della pelle significa idratarla e nutrirla, usando i prodotti giusti per combattere i segni dell'invecchiamento che è il primo problema. Se si combatte il problema con i prodotti corretti ed i loro ingredienti attivi come l'Acido Ialuronico, la Glycine Saponina o il Coenzima Q10, si possono ottenere miglioramenti nell'aspetto della pelle. Proteggerla dai raggi UV è la cosa più importante da fare per la prevenzione dell'invecchiamento cutaneo futuro. I prodotti con FP usati dovrebbero essere selezionati in base al tipo di pelle e tenendo in considerazione gli eventuali problemi cutanei.

Leggi di più sulla protezione solare del viso

Donna di mezza età che tiene il viso fra le mani
La detersione regolare del viso può rimuovere le sostanze chimiche che provocano lo stress ossidativo.
Viso di donna con i dischetti sotto gli occhi
I dischetti idratanti per gli occhi e le maschere idratanti per il viso possono migliorare l'aspetto della pelle

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per godere di vantaggi esclusivi. Ti aggiorneremo regolarmente riguardo novità, offerte speciali, test di prodotto, concorsi e consigli sulla pelle. Registrati gratuitamente!

  • Novità e consigli sulla pelle
  • Offerte esclusive
  • Concorsi e test di prodotto

Video-Consulenza

Con la nostra video-consulenza interattiva potrai scoprire i prodotti Eucerin più adatti al tuo tipo di pelle.
Inizia la video-consulenza

Contattaci via email

Hai domande, idee o suggerimenti per noi? Compila il form e contattaci!
Compila il form